Italian Che @@

FireDroid

Member
Licensed User
nuovo thread dedicato a chi si è stufato di tutto
DURA MINGA, DURA NO!

"Gli attori Franco Volpi ed Ernesto Calindri hanno partecipato agli spot della Chinamartini. I due, chiacchierando e lamentandosi delle varie situazioni della vita quotidiana, ma sempre d'accordo, amavano confabulare: "non dura, dura minga, non può durare" e concludevano cantando sulla melodia de "il visconte di Castelfombrone" di Malatesta, Morbelli e Nizza (a quei tempi successo del Quartetto Cetra):"Oggigiorno tutto è una lusinga, dura minga, dura no. Vive solo chi non se la prende e cantare sempre può". Chiusura con il coro:"Fino dai tempi dei Garibaldini, Chinamartini, Chinamartini, niente bevande ma nei bicchierini, Chinamartini come ai tempi d' oggi dì". L'ultima serie è stata girata con la presenza di Sandra Mondaini."

;)
 

LucaMs

Expert
Licensed User
DURA MINGA, DURA NO!

"Gli attori Franco Volpi ed Ernesto Calindri hanno partecipato agli spot della Chinamartini. I due, chiacchierando e lamentandosi delle varie situazioni della vita quotidiana, ma sempre d'accordo, amavano confabulare: "non dura, dura minga, non può durare" e concludevano cantando sulla melodia de "il visconte di Castelfombrone" di Malatesta, Morbelli e Nizza (a quei tempi successo del Quartetto Cetra):"Oggigiorno tutto è una lusinga, dura minga, dura no. Vive solo chi non se la prende e cantare sempre può". Chiusura con il coro:"Fino dai tempi dei Garibaldini, Chinamartini, Chinamartini, niente bevande ma nei bicchierini, Chinamartini come ai tempi d' oggi dì". L'ultima serie è stata girata con la presenza di Sandra Mondaini."

;)
Come dire: "se ti sei stufato, attaccati alla Chianamartini", cioè all'alcool.

Non mi sembra una buona soluzione.

Cmq, grz.
 

Filippo

Expert
Licensed User
nuovo thread dedicato a chi si è stufato di tutto
Meno male... sei tornato. :)
Stavo quasi per telefonare a "Chi l'ha visto".

Cmq il mio moto è "potrebbe essere peggio".
 

holdemadvantage

Active Member
Licensed User
Ci passo periodicamente da quelle parti, già il raccontare di esserci passato è uno stimolo per starci alla larga, capire cosa mi ha aiutato a uscirne e ripetere semplici passaggi che evitino ricadute. Non esiste una pozione magica, ognuno ha la sua, se ti aiutano le tue passioni attaccati a loro. E attaccati agli amici (non di facebook :) )

Che dire, magari ti fa ca@@re ma ti regalo questa

 
Last edited:

Star-Dust

Expert
Licensed User
Ho 15 minuti da perdere e sto rileggendo i vecchi post... molta gente sparita... molti progetti "innovativi", "unici" e di "sicuro successo"... che sono falliti.....
Praticamente non é cambiato nulla :D

Mi vien voglia di scrivere in fondo a quei thread di 2/3 anni fà e dire: Beh... com'é andata? Siete diventati milionari?.... Ma sarei troppo cattivo, infierirei.... non si spara sulla croce rossa e nemmeno sulla mezzaluna rossa :p
 

LucaMs

Expert
Licensed User
ed il problema non è certo b4x né b4a; il problema è il mondo delle app, che non rende a meno che tu non ottenga dal milione di download in su.

Per quanto riguarda la faccenda:
molti progetti "innovativi", "unici" e di "sicuro successo"
io penso di avere "dati" sufficienti per prevedere un successo di "Penelope".
Gli eventuali problemi sono "solo" due:

1) riuscire a realizzarla davvero bene;
2) uscirebbero presto dei "cloni".

Soltanto raggiungengo il punto 1, che forse smonterebbe il 2, potrei stare tranquillo,

Ma è davvero difficile, soprattutto quando c'è uno che ti ostacola con tutte le sue forze: te stesso!
 

Star-Dust

Expert
Licensed User
Ma è davvero difficile, soprattutto quando c'è uno che ti ostacola con tutte le sue forze: te stesso!
Picchialo :p
 

LucaMs

Expert
Licensed User
il problema è il mondo delle app, che non rende a meno che tu non ottenga dal milione di download in su.
Ah, ed anche questo è relativo, perché:

1) ottieni 2 miioni di download e 1,9 milioni di disinstallazioni - ad esempio, la mia app "Striscia il Superenalotto" è volutamente destinata a fare questa fine (nel senso che la percentuale di disinstallazioni è prevista altissima, vicina al 100%);

2) l'app, gratuita, viene usata 2 minuti al giorno, una volta al mese.
 

LucaMs

Expert
Licensed User
E poi è disgustoso che:

1) Google incassi il 30% sul tuo lavoro;
2) non vengano pagate come si deve le sole visualizzazioni pubblicitarie ma solo i click. Ripeto, non è che quando guardi uno spot in tv se non tocchi il TV le aziende coinvolte non guadagnigno e così è anche con le pubblicità nelle app: sia Google che gli inserzionisti guadagnano anche dalla sola visualizzazione.
 

LucaMs

Expert
Licensed User
ad esempio, la mia app "Striscia il Superenalotto" è volutamente destinata a fare questa fine (nel senso che la percentuale di disinstallazioni è prevista altissima, vicina al 100%);
"Striscia..." ha ottenuto un altro download; A9 un'altra disinstallazione!
L'app a pagamento: 0 download.
 

LucaMs

Expert
Licensed User
Ultimo post inutile, almeno per oggi, altrimenti qualcuno mi sparerà (giustamente!):

"Striscia il Superenalotto" una piccola soddisfazione me la darà quasi certamente (potrebbe anche non essere così piccola ma non credo, però).
Mettete un bookmark segnalibro ;) a questo post; anzi, no, ve lo replicherò io al momento opportuno.
 
Last edited:

Sagenut

Well-Known Member
Licensed User
Fatico anche io a credere che si possano fare soldi importanti con le App sul Market.
Forse l'unico modo per fare soldi dalle App è sviluppare privatamente su richiesta per i clienti.
Ma questo automaticamente scatena il fatto di essere riusciti a farsi conoscere.
Oppure ricadere in un caso simile a Whatsapp.....avere una buona idea e svilupparla bene in modo che attiri l'attenzione di qualcuno che voglia comprarti la tua creazione.
Leggevo una cosa sugli App Store: quello di Apple pare che generi molto ma molto più incasso per gli sviluppatori con meno app e meno installazioni al confronto con quello di Google.
Viene da pensare che gli utenti Apple siano più ben disposti a pagare rispetto a quelli Android......ma fatico a credere anche questa cosa.
Non credo che il Device che hai tra le mani cambi la tua opinione sul fatto che una App vada pagata o meno.
Certo che per Android la pirateria è ben più diffusa.
Il problema dello sviluppare per Apple è quella simpatica richiesta di 99 euro all'anno per poter pubblicare.
Mi chiedo chi siano gli eroi che offrono App gratuite per Apple.
Come giustamente ha detto LucaMS basterebbe che gli ADS fossero remunerativi anche solo un minimo quando visualizzati.
Quando ci sarà un blocco totale dello sviluppo forse cambieranno le cose.
 
Top